Definizione della categoria Azioni


#1

Tutte le azioni concrete messe in campo dal team di Ricostruzione Trasparente con le indicazioni del problema affrontato, della soluzione proposta, dell’obiettivo da raggiungere, del prodotto atteso al termine dell’azione. Oltre che persone, modalità e tempi. Cartella condivisa.


#2

Dalla discussione all’azione

Tutte le categorie ora presenti nel forum sono dedicate a discussioni, coordinamento e raccolta risorse. Questa attività, necessaria, ma anche necessariamente un po’ caotica, soprattutto per chi vi entra in un secondo momento, non è però di per sé un prodotto del progetto Ricostruzione Trasparente, ma è propedeutica a ottenere dei risultati tangibili, visibili, pubblicabili, presentabili.

L’obiettivo delle discussioni deve essere quello di definire ambiti e temi, formulare domande di ricerca, ideare una strategia per ottenere la risposta a una domanda o la soluzione a un problema, descriverne la fattibilità, i tempi, le persone coinvolte e infine il prodotto finale. In altre parole, una discussione deve tendere a sintetizzarsi in un’azione.

Struttura delle Azioni

Materialmente un’Azione è un documento di progetto che ha queste caratteristiche minime:

  1. un titolo chiaro e descrittivo;
  • un documento iniziale ben formattato che spieghi il problema affrontato e ne descriva la soluzione proposta e che contenga i link a tutte le risorse utili;
  • un responsabile (nome e cognome) e un elenco di partecipanti;
  • un elenco di task e milestones;
  • un’indicazione delle tempistiche, sia in generale, sia legate alle singole milestones;
  • una descrizione il più precisa possibile dell’output atteso (es. una richiesta foia, un’applicazione web, un post del blog o un articolo di giornale, ecc.);
  • un documento finale di riepilogo.

Questo documento appare come argomento nella categoria Azioni, la sua scrittura è a cura del responsabile e come commenti ha le note di avanzamento lavori, fino al termine e al rilascio dell’output atteso. Deve essere un documento leggibile e comprensibile anche a chi non ha partecipato alla discussione che lo ha generato.

Possiamo definire come conclusa un’Azione che abbia queste caratteristiche:

  1. il rilascio del risultato descritto dal documento iniziale;
  • un documento di riepilogo finale;
  • l’elenco di tutti i partecipanti con una breve descrizione del loro contributo specifico.

Di fatto un’Azione è una concreta dichiarazione di intenti del progetto Ricostruzione Trasparente. Permette di rispondere in maniera chiara e semplice alla domanda fondamentale del sostenitore: cosa sta facendo / ha fatto RT con i miei soldi?.

Dalle azioni all’impatto

Una volta che un’Azione è formalizzata, va decisa la sua priorità di realizzazione in base all’importanza dell’obiettivo che si pone, alle sue ricadute pratiche, ma anche alla sua complessità realizzativa, alle forze a disposizione, ai tempi indicati. Sulla base di un’Azione si possono coinvolgere nuove persone, avendo magari individuata la necessità di competenze specifiche. Un’Azione conclusa con successo definisce di fatto l’impatto del progetto Ricostruzione Trasparente.


Raccolta informazioni da monitorare
Interfaccia grafica per visualizzazione e ricerca delle fonti monitorate
Ricostruzione pubblica e segnalazioni bottom » up
Un'idea di contenuto per il sito: i "contatori" della ricostruzione
Fonti giornalistiche: quali sono? Raccogliamole!
Interfaccia grafica per visualizzazione e ricerca delle fonti monitorate
Pagina flussi di notizie da giornali e istituzioni
Mapillary: laboratori di mappatura fotografica degli edifici terremotati
Beni culturali nelle zone del cratere
Un racconto con i dati del territorio del cratere prima del sisma
Raccolta feed fonti istituzionali
#3